Antonio Giuseppe Caiazzo è enciclopedico. Wikipedia si oppone alla cancellazione

Una intricata procedura di cancellazione. «Vescovo sconosciuto, un prete qualunque, non ha fatto nulla di rilevante», sull’arcivescovo di Matera Antonio Giuseppe Caiazzo i wikipediani hanno detto di tutto (leggi qui). Tra tanti vescovi, con pagine dal tono didascalico, Caiazzo non piaceva a qualche amministratore della strana democrazia di internet.  “zi’ Carlo”, Carlomorino su Wikipedia, ha più volte cancellato la voce, fino a quando ha dovuto arrendersi e aprire la discussione con tanto di procedura di cancellazione semplificata entro una settimana. Pensava di risolvere tutto con la fresca nomina di don Pino da parroco di San Paolo a Crotone ad arcivescovo di Matera-Irsina. Tempi stretti che rendono più complicata la reperibilità delle fonti. Gli è andata male.

Caiazzo è enciclopedico? Su Twitter Paceinterra aveva denunciato la censura il 31 marzo, mentre le proteste contro la strana cancellazione della voce di un arcivescovo hanno portato alla sospensione dell’account su Wikipedia.  Un blocco di una settimana per essersi opposto all’arroganza con un «vergognatevi». “Toni offensivi” e così l’amministratore di turno ha proceduto alla sospensione.

 

L’apertura della procedura di cancellazione è stato il primo passo di un nuovo tentativo di blocco, questa volta ufficiale e certificato. Dal 13 aprile, l‘animato dibattito ha diviso favorevoli e contrari. Una settimana di tempo e sono state aperte le votazioni, concluse alle 23.59 di ieri. Pareggio, 15 a 15, ma per cancellare la voce, le regole richiedono il voto contrario di almeno il doppio dei wikipediani favorevoli al mantenimento. Sono mancati quindi almeno 15 voti.

Non è finita. La voce Antonio Giuseppe Caiazzo è ora tutelata dal blocco di ulteriori procedure di cancellazione fino al 27 luglio, «a meno che la motivazione sia radicalmente diversa o ci siano rilevanti novità», scrive Wikipedia. A mons. Caiazzo servirà qualcosa di straordinario per restare enciclopedico? A quanto pare no, a Wikipedia piace così: straordinariamente ordinario.

Alessandro Giuseppe Porcari

@paceinterra_it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *