Chiesa dei Cappuccini, il Comune chiede 500 mila euro

La legge di stabilità 2016, approvata dal Parlamento lo scorso 28 dicembre, potrebbe essere la prima e radicale soluzione del degrado della chiesa dei Cappuccini. Lo annuncia l’assessore alle Opere pubbliche e Patrimonio Antonella Prete nella replica del Comune di Matera all’articolo pubblicato da Paceinterra.

“Questa amministrazione ha chiesto il finanziamento previsto dalla legge 208/2015 per interventi sugli immobili di interesse culturale che necessitano restauro. Tre gli immobili candidati: Palazzo Lanfranchi 1,5 milioni, Convento di S. Domenico 1 mln, Chiesa dei Cappuccini 500 mila euro. Lo spirito della legge – spiega l’assessore alle Opere pubbliche Antonella Prete – è quello di rendere funzionali e rivalutare i contenitori culturali presenti nel tessuto urbano della città e a contatto con i rioni Sassi. L’operazione sposa, inoltre, l’elemento centrale delle politiche di governo che vede nella cultura il polo trainante su cui concentrare risorse per creare e accrescere le opportunità di sviluppo. Il caso della chiesa dei Cappuccini rientra in un contesto complessivo sul quale questa amministrazione lavora sin dal suo insediamento. Le opere previste – conclude l’assessore Prete – riguarderanno il rifacimento dell’impermeabilizzazione delle coperture, il ripristino del manto delle tegole e interventi su infissi e facciate.”

 

Alessandro Giuseppe Porcari

@paceinterra_it